Champions League dei fatturati, comandano Barça e Real: Juve decima



Premier League dominante È tuttavia la Premier League il torneo più ricco, piazzando otto club nella top 20 e ben 11 tra i primi 30. Il Manchester United, nonostante il cattivo rendimento sportivo degli ultimi anni, resta in terza posizione con 811,7 milioni di dollari di ricavi (711 milioni di euro), anche se è prevista una contrazione del fatturato a 725-750 milioni di dollari nella stagione 2019/20, a causa della mancata qualificazione alla Champions League.

I Red Devils se non invertiranno il trend potrebbero essere presto scalzati dalla posizione di club con il fatturato più elevato in Premier League, specie se i “rivali” Manchester City e Liverpool che hanno già accumulato un fatturato rispettivamente di 696,6 e 689,9 milioni di dollari (610 e 605 milioni di euro) dovessero vincere la Champions nell’edizione in corso. Intanto il Tottenham Hotspur ha superato Arsenal e Chelsea ed è attualmente il primo club londinese per ricavi nella Money League, per la prima volta dalla stagione 1996/97. Il fatturato degli Spurs è salito a 594,5 milioni di dollari, soprattutto grazie all’aumento delle entrate commerciali e dei diritti tv, dopo una stagione in cui il club è arrivato in finale di Champions League e si è trasferito al Tottenham Hotspur Stadium. L’Arsenal è scivolato dal nono all’11° posto in classifica, a causa di due mancate qualificazioni alla Champions consecutive.

La Serie A La Serie A porta ben 4 squadre nella Top 20, contro le 3 spagnole e tedesche e le due francesi. Un segnale promettente anche se le distanze dal vertice della classifica sono notevoli. La Juventus è rientrata nella top ten con il decimo posto ottenuto grazie a una crescita del fatturato a 524,5 milioni di dollari (460 milioni di euro). La prima stagione bianconera di Cristiano Ronaldo, che da solo vanta su Instagram più follower di Real Madrid e Barcellona messi insieme, come sottolinea il report Deloitte, ha aumentato l’appeal commerciale della Juventus, con maggiori proventi da sponsorizzazioni e merchandising.

L’Inter di Suning conserva la 14° posizione, con una significativa crescita dei ricavi a 416 milioni di dollari (+30%, il maggiore incremento nella storia del club, pari a 364 milioni di euro) grazie al ritorno in Champions.La Roma, che nella stagione 2018/19 ha registrato un fatturato pari a 263,6 milioni di dollari (-8% rispetto alla stagione precedente, pari a 231 milioni di euro), ha perso una posizione in classifica, superata dai tedeschi dello Schalke 04. Il Napoli, invece, rientra nella top 20 grazie a ricavi che ammontano a 236,6 milioni di dollari (+13% sulla stagione 2017/18, 207 milioni euro). Il Milan, a discapito di annate non esaltante, chiude 21esimo con 206 milioni di euro di fatturato davanti al Leicester con 200 milioni.

PER APPROFONDIRE: ● L’urna di Champions sorride alla Juve, il titolo accelera in Borsa ● Cosa c’è dietro la guerra mondiale del calcio tra Fifa, Uefa, Leghe e top club

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *