Il pressing e la lettera del ministro Spadafora per la Serie A in chiaro



Serviziocalcio & media

Il ministro per lo Sport, Vincenzo Spadafora, ha inviato una lettera al presidente della Lega Serie A, Paolo Dal Pino, invitando a trovare una quadra per due partite in chiaro nel primo weekend e «riduzione degli embarghi» e «ampliamenti» di condizioni di trasmisione sugli highlights

di Andrea Biondi

Calcio, stasera si torna in campo dopo oltre tre mesi di stop

Il ministro per lo Sport, Vincenzo Spadafora, ha inviato una lettera al presidente della Lega Serie A, Paolo Dal Pino, invitando a trovare una quadra per due partite in chiaro nel primo weekend e «riduzione degli embarghi» e «ampliamenti» di condizioni di trasmisione sugli highlights

3′ di lettura

Arrivato alla vigilia della ripresa del campionato di Serie A, il ministro per lo Sport Vincenzo Spadafora lo ha messo nero su bianco in una lettera il suo «forte auspicio» perché «la Lega di Serie A, nel rispetto della vigente normativa, segnatamente in materia di tutela della concorrenza e del mercato» possa «in accordo con i licenziatari, individuare modalità volte a consentire la trasmissione, in chiaro e senza inserimenti pubblicitari di due partite di recupero» della giornata che prenderà il via sabato 20 giugno.

Ma la questione al momento non ha ancora trovato soluzione. Pesano le incertezze sul fronte regolatorio (la Lega ritiene di dover chiedere un lasciapassare ad Antitrust e Agcom) e, a quanto risulta al Sole 24 Ore, il dialogo con Mediaset non sarebbe giunto a un approdo conclusivo.

La richiesta del Ministro

Il ministro Vincenzo Spadafora in una lettera chiede la trasmissione in chiaro di due partite alla ripresa della Serie A. Non due partite qualunque, ma «di particolare valore simbolico in quanto da svolgersi nelle Regioni più colpite dalla pandemia». Adeguarsi a questa richiesta, spiega ancora Spadafora, «è da considerarsi un evidente ausilio al contenimento dei rischi di diffusione del contagio e quindi utile ai fini della tutela della salute».

Authority e vertici Tv

La lettera, di cui Il Sole 24 Ore è venuto a conoscenza, è stata inviata al presidente della Lega Serie A Paolo Dal Pino e per conoscenza al presidente dell’Antitrust Roberto Rustichelli, al presidente Agcom Angelo Marcello Cardani, al ceo di Sky Italia Maximo Ibarra, all’ad di Dazn Italia Veronica Diquattro, all’amministratore delegato di Rai Fabrizio Salini, all’ad di Mediaset Pier Silvio Berlusconi e al presidente della Figc Gabriele Gravina.

Le probabili due partite in chiaro

Se l’intesa verrà raggiunta fra tutte le parti coinvolte, le due partite in questione dovrebbero essere Hellas Verona-Cagliari, in programma sabato alle 21.45 su Dazn (che la trasmetterebbe sul proprio canale YouTube), e Atalanta-Sassuolo, domenica alle 19.30 su Sky (che proporrebbe la gara sul proprio canale in chiaro Tv8).