Accordo Ice-Tencent Ibg (We Chat) per spingere il made in Italy in Cina



Consumi

Pavilion Italia sarà il portale WeChat per accedere all e-commerce cinese. La piattaforma è utilizzata in Cina da oltre un miliardo di utenti

(Afp)

Pavilion Italia sarà il portale WeChat per accedere all e-commerce cinese. La piattaforma è utilizzata in Cina da oltre un miliardo di utenti

3′ di lettura

Un memorandum d’intesa per spingere le piccole e medie imprese italiane ad entrare nel mercato e-commerce cinese a condizioni vantaggiose attraverso WeChat è stato siglato tra Ice e Tencent holding Ltd, principale provider cinese di servizi internet, fondata a Shenzhen nel 1998 (le azioni Tencent sono quotate nel Main Board alla borsa di Hong Kong; https://www.tencent.com/en-us ) . L’accordo, che punta a una maggior penetrazione commerciale delle aziende italiane nel mercato cinese, prevede preliminarmente la creazione di Pavilion Italia (il portale WeChat, account ufficiale).

Da qui i consumatori cinesi potranno accedere direttamente a un ambiente e-commerce ideato ad hoc (mini-program) dove acquistare i prodotti delle aziende presenti su Pavilion Italia.WeChat è la piattaforma digitale utilizzata ogni giorno in Cina da oltre un miliardo di utenti, un ecosistema in connessione costante con il mondo circostante, dove l’utente svolge molte delle sue azioni quotidiane sfruttando le potenzialità del digitale: dall’accesso ai servizi sanitari alle attività di entertainment, dalla gestione dei servizi bancari alle conversazioni con gli amici, dall’informazione ai pagamenti mobile online e offline tramite il portafoglio digitale integrato.

«Nell’ambito della strategia dell’Agenzia Ice di accelerazione dell’accesso al marketing digitale per le imprese italiane, che traguarda 25 accordi con market-place in 15 Paesi, l’accordo con Tencent – sottolinea l’Ice in un comunicato – è un’ opportunità di promozione del commercio elettronico, in particolare in questo momento difficile in cui l’emergenza sanitaria accelera i processi di transizione verso il digitale nelle abitudini di vita e di consumo».

Pavilion Italia, che riguarda tutti i settori dei beni di consumo, sarà sostenuta dalle campagne digitali legate alla promozione del Made In Italy realizzate con il contributo di Agenzia Ice. Le aziende potranno creare la loro vetrina digitale e beneficiare dello story telling ideato per Pavilion Italia, così come dell’adeguamento e del supporto culturale per approcciare al meglio la clientela cinese. Infine il progetto prevede l’integrazione delle funzioni tecnologiche di WeChat per facilitare quei processi di conoscenza e acquisto digitali tipici dell’attuale società cinese.

«L’e-commerce è al centro dell’azione di sviluppo dei servizi dell’Ice – afferma Carlo Ferro, Presidente dell’Agenzia – per accompagnare le imprese nella transizione verso il digitale e fare leva sulla modernizzazione dei processi, con l’obiettivo di allargare il numero di esportatori abituali e aumentare il valore dell’export dell’Italia. Nell’accordo con l’ecosistema Wechat – continua Ferro – vediamo la grande possibilità per le aziende italiane di presentare i prodotti Made In Italy nella piattaforma B2C più utilizzata in Cina contemperando un mercato prioritario per l’export del nostro Paese».