da Carta bianca a Tu si que vales – Corriere dell’Umbria



Cosa vedere stasera in tv. Un martedì 30 giugno 2020 con una offerta sul piccolo schermo particolarmente ricca nei vari canali per gli italiani che hanno deciso di rimanere a casa.

Su Rai 3 c’è “#cartabianca” mentre Tu si que vales va in onda su Canale 5..

 “Quanto basta” è il film che viene programmato su Rai Uno e il film fantastico su “Lo Hobbit – La Desolazione Di Smaug” su TV8.

Ecco una miniguida per le proposte della prima serata in tekevisione.

Rai Uno 21:55 – Quanto basta (Film commedia)

Rai Due 21:20 – Squadra Speciale Cobra (Serie tv) 

In onda, una nuova puntata della serie tv che racconta delle inchieste di una coppia di commissari appartenenti alla Kripo Autobahn. Semir, principale indiziato di un’operazione congiunta fallita, è in fuga. La squadra si mobilita per cercarlo.

Rai Tre 21:20 – #cartabianca (Programma d’approfondimento) 

Rai Movie 21:10 – Cate Mccall. Il confine della verità (Film drammatico)

Dopo aver conosciuto improvvisa fama e successo da giovane, Cate McCall, procuratrice in carriera e di successo, la sua vita va in frantumi a causa della tossicodipendenza, che le costa non solo la carriera, ma anche la custodia della figlia. Mentre sta procedendo con la sua riabilitazione, tenta di rimettersi in pista accettando di difendere, in veste di avvocato, una donna accusata di omicidio. Questo lavoro la porterà a confrontarsi con i suoi demoni.

Rete 4 21:25 – Giustizia a tutti i costi (Film d’azione)

Canale 5 21:21 – Tu si que vales (Programma d’intrattenimento)

Italia Uno 21:30 – Chicago Fire (Serie tv)

La5 21:10 – 27 volte in bianco (Film commedia)

La7 20:35 – In onda (Programma d’approfondimento)

TV8 21:30 – Lo Hobbit – La Desolazione Di Smaug (Film fantastico)

Sky Cinema Uno 21:15 – Monuments Men (Film drammatico)

Ambientato durante la seconda guerra mondiale, questo film racconta di un plotone spedito in Germania per salvare capolavori artistici dalle mani dei Nazisti e restituirle ai legittimi proprietari. I “Monuments Men” esistettero davvero e furoni coloro che impedirono, rischiando la vita, la distruzione di circa 1000 anni di cultura.