Umbria, i Caf rischiano di restare ingolfati da Isee per bonus – Corriere dell’Umbria



Necessario per poter accedere alle varie agevolazioni messe a punto dal Governo per far fronte alle difficoltà economiche causate dall’emergenza Covid

Tre settimane di attesa Iin Umbria al Caf dell’Acli per ottenere l’Isee e poter accedere alle varie agevolazioni messe a punto dal Governo per far fronte alle difficoltà economiche causate dall’emergenza Covid. I Centri di assistenza fiscale diventano inevitabilmente punto di riferimento per tutti i cittadini che hanno bisogno di ottenere l’indicatore della situazione economica equivalente. Nei mesi di maggio e giugno 2020 all’Acli Service di Perugia si è registrato – come spiega la direttrice, Michela Tibidò – un incremento delle domande di circa il 16% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente e se si chiama per prendere un appuntamento ci si sente rispondere che è tutto pieno almeno sino al 20 luglio. Soltanto a Perugia in media si compilano tra i 15 e i 20 Isee al giorno. “In questo momento la scadenza più imminente è per il reddito di cittadinanza ed emergenza, già posticipata al 30 luglio”, evidenzia la direttrice dell’Acli Service.