Moschea di Umbertide, imam annuncia 100 mila euro per i lavori e il sindaco chiede chiarezza sulla provenienza – Corriere dell’Umbria



Massima trasparenza sulla provenienza dei 100 mila euro per la ripresa dei lavori per il centro culturale islamico di Umbertide. E’ la richiesta che arriva tanto dal primo cittadino, Luca Carizia, che dal deputato di Fratelli d’Italia, Emanuele Prisco.

“Chiederemo alla Prefettura le dovute verifiche sui fondi ricevuti per il centro islamico e annunciati dall’imam Chafiq El Oqayly”, spiega Carizia. “Non spetta naturalmente al Comune accertarne la provenienza, anche se dubito che 100 mila euro possano bastare a completare l’opera, i cui lavori sono fermi da due anni. Di certo, mi preme ricordare che su questa vicenda c’è un’inchiesta aperta della Procura, con sei indagati per abuso d’ufficio e turbativa d’asta”.

 

 

Il sindaco precisa anche un aspetto urbanistico: “La destinazione d’uso dell’immobile, ricordo, è volta alla realizzazione di una costruzione da adibire a servizi, non a luogo di culto, che avrebbe altrimenti altri parametri dal punto di vista della sicurezza, dei sistemi anti incendio e di capacità di accoglienza. In questo senso il Comune è uno spettatore attento, che vigilerà dal punto di vista amministrativo e normativo su questa vicenda, che è ben lungi dal vedere la fine”. “Il Parlamento approvi la proposta di legge di Fratelli d’Italia sulla tracciabilità dei fondi dei centri islamici”, chiede Prisco, che evidenzia la necessità di “garantire la massima trasparenza sull’origine dei fondi destinati alla realizzazione del centro culturale islamico, a garanzia della massima sicurezza di tutta la comunità locale”. Parlano di mera “propaganda” il segretario cittadino della Lega e il capogruppo in consiglio comunale, Vittorio Galmacci ed Ettore Spatoloni, che ribadiscono l’intenzione di fare “tutto quanto legalmente possibile per impedire che tale edificio venga ultimato e tramite i nostri rappresentanti in Regione cercheremo di capire chi c’è all’origine di questo finanziamento”.